Gandino - cultura

Presepi, il giro del mondo in un Museo La tradizione del presepe è fortemente radicata nelle comunità della Bergamasca. Gandino ospita, in una specifica sezione del prestigioso Museo di Arte Sacra, una delle raccolte più cospicue e articolate di composizioni natalizie, meta di esperti e turisti da ogni parte del…
Il Museo della Basilica, destinato a raccogliere le numerose opere d’arte della parrocchia fu inaugurato nel 1929 (tra i primi nel suo genere e fortemente caldeggiato anche da mons. Angelo Roncalli poi Giovanni XIII) conserva principalmente gli straordinari tesori che i mercanti e le nobili famiglie hanno donato alle chiese…
Clicca qui per scaricare la brochure completa   “Celebrare vuol dire avere un passato che rivive nel presente per animare di speranza il futuro”. Con queste parole le Suore Orsoline di Maria Vergine Immacolata di Gandino annunciavano nel dicembre 2008 le celebrazioni per il 150° anniversario del riconoscimento dell’Istituto. Ad…
L’Antica Condotta della Valle Concossola era un tempo vitale per gli Opifici del fondovalle e località balneare sui generis per i ragazzi del primissimo dopoguerra. L’acqua era elemento primario e indispensabile per le tante industrie tessili poste lungo il torrente Romna e la Valle Concossola. L’approvvigionamento idrico era assicurato da…
La grande piazza Emancipazione è il cuore della comunità poiché non solo è il luogo dove , davanti alla cittadinanza convocata “more solito” e cioè “ad tolam ba-tutam et ad campanas sonatas” venne firmato l’atto di emancipazione dalla ser-vitù feudale (1233), ma anche perché è il centro della vita religiosa…
La chiesa dedicata a san Giuseppe, collocata lungo l’antica via Mirandola, è fra le più antiche esistenti in parrocchia: risale infatti al XVI secolo. Vi ha sede la Confraternita di San Giuseppe, che coordina ogni anno alla prima domenica di settembre i festeggiamenti in onore di S.Francesco da Paola. Molto…
A monte dell’abitato di Gandino, compresa nella frazione di Cirano che è parrocchia autonoma dal 1969, si trova la cinquecentesca chiesa dei santi Gottardo e Bartolomeo Apostolo. Qui si venera, con annuale festa fra fine luglio e inzio agosto, la B.V. della Sanità. Il piccolo campanile ospita un concerto di…
La chiesa di San Lorenzo a Barzizza (un tempo parrocchiale) è dedicata al santo martirizzato nel 258 d.C. e patrono di diaconi, cuochi e pompieri. La zona sede della chiesa, a monte dell’attuale parrocchiale i San Nicola, era sede un tempo di un eremo, ora residenza privata, che viene definito…
Il variegato impianto urbano di Gandino presenta, tra le altre peculiarità, una notevole presenza di edifici sacri che costellano la pianta del borgo e circondando il maggiore di essi: la Basilica dell’Assunta. Tali chiese sono dette, secondo il gergo canonico, sussidiarie e furono erette in varie epoche comprese tra il…
Il nome “del Suffagio” con cui tutti i gandinesi ricordano questa chiesa è legato alla presenza dell’altare dei morti e al culto dell’Addolorata, ma in verità la chiesa (che si trova in fondo al sagrato della Basilica) è dedicata a S.Maria Nascente. Ogni anno a settembre viene esposto il simulacro…
Il convento, che sorge in località Ruviali (ad Ruviales) e che oggi ospita la Casa di Riposo, venne costruito nell’ultimo trentennio del secolo XV per i frati minori osservanti della Regola di San Francesco. Grazie alle generose donazioni di privati e al non meno generoso legato del condottiero Bartolomeo Colleoni,…
Il “Giardino del Mais” ospita la riproduzione (a grandezza naturale) di una dei diciassette monoliti appartenuti alla civiltà precolombiana degli Olmechi e conservati presso il Museo de la Venta di Villahermosa in Messico. Il calco originale fu autorizzato dal governo messicano nel 1992 in occasione del quinto centenario della scoperta…
L’impianto planimetrico dell’antico nucleo urbano di Gandino è quello medioevale, anche se la maggior parte degli edifici è successivo a tale epoca. Le vie tortuose, una volta interrotte da porte interne, e gli slarghi delle piazze dominate da monumenti significativi caratterizzano fortemente questa cittadina. In una di queste piazze, detta…
La Tintoria degli Scarlatti di Prat Serval, oggi piccola cascina all’imbocco della strada verso Valpiana, era un tempo deputata alla tintura del pregiato “scarlatto di Gandino”, un rosso acceso che affascinò anche Garibaldi. Qui furono infatti tinte le camicie rosse dei Mille, partiti da Quarto nel 1860. Un episodio ritornato…
La Ciodera Torri è probabilmente l’ultimo edificio industriale di questo tipo ancora esistente in Italia. Fu utilizzato fino a qualche decennio fa per la stesura e l’asciugatura dei panni lana di cui Gandino fin dal 1400 era produttore fiorente. E’ stato recuperato per uso espositivo e didattico nel 2012. Dopo…

Facebook Fan Page

 
 

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato sugli eventi e le novità del territorio!
Please wait

VISITA IL SITO WWW.MAIS-SPINATO.IT

il mais spinato di gandino

banner valseriana

banner valseriana tablet